01 Ho stipulato un contratto di mediazione per acquisto di un immobile ed ho esercitato il diritto di recesso, come previsto nel contratto. L’intermediario in seguito al mio recesso richiede per l’attività svolta compensi professionale in misura comunque poco inferiore a quella stabilita per la conclusione dell’affare.

R.Il compenso dell’intermediario nel caso in esame deve essere commisurato solamente all’attività sino a quel momento espletata. Infatti se il compenso viene previsto in misura identica o vicina a quella pattuita nel contratto per la conclusione dell’affare si verifica uno squilibrio fra i diritti ed obblighi delle parti sanzionato dall’art. 34-3 comma Codice del consumo. Pertanto il compenso dell’intermediario sarà commisurato solo al suo danno emergente e non può essere equiparato a quello della positiva conclusione dell’affare (Tribunale di Roma sez X sentenza n. 10118del 19.05.2026)